Battlefield Wiki
Advertisement

Prove tecniche di cooperativa La mancanza di una modalità cooperativa all’interno della campagna di Battlefield: Bad Company 2 ha sempre lasciato interdetti, per via della costante presenza di quattro protagonisti, che - in teoria - avrebbero potuto facilmente essere sostituiti da altrettanti giocatori. Ma ciò non è stato fatto, lasciando in questo modo l’esperienza singolo giocatore e quella multigiocatore ben divise. Con Carneficina, Onslaught in inglese, DICE sperimenta il bilanciamento del proprio gameplay all’interno di una modalità cooperativa a quattro giocatori, impegnati in una sorta di “conquista” contro un esercito comandato dal computer. Le mappe a diposizione saranno una versione riveduta e corretta per l’occasione di Valparaiso, Isla Innocentes, Deserto di Atacama e Nelson Bay, ognuna di esse con quattro bandiere da conquistare in successione. Ad opporsi a voi arriveranno schiere infinite di soldati nemici armati fino ad in denti, che cercheranno di stanarvi prima della conquista della base. Essi saranno molto aggressivi e sfrutteranno tutte le postazioni fisse presenti sullo scenario, oltre che i mezzi che di volta in volta saranno a disposizione nei pressi delle basi. Ovviamente anche i giocatori potranno sfruttare questi vantaggi tattici a loro favore, una volta conquistati.
La varietà di truppe e di mezzi sfruttati costringerà la squadra a lavorare assieme, oltre che a dividersi i compiti in modo da poter sopravvivere in ogni circostanza. Per via dei lunghi tempi di respawn il medico sarà fondamentale per ripristinare la salute della squadra, l’assalto per rimpinguare le munizioni dei compagni alle prese con orde infinite di avversari, l’ingegnere sarà la risorsa per respingere i nemici, mentre il cecchino coprirà le spalle da eventuali imboscate. Un team affiatato sarà l’unica risorsa per arrivare alla fine della mappa, vista la complessità del compito, soprattutto ai livelli di difficoltà più elevati, dove nemici dalla mira spietata tenderanno ad aggirarvi e sfruttare la potenza di carri armati ed elicotteri.
Oltre alla difficoltà sempre maggiore, gli sviluppatori spingono i giocatori a migliorare le proprie prestazioni attraverso un timer che andrà a misurare i tempi di completamento ed ovviamente a pubblicarli online, per sfoggiarli e confrontarli con quelli degli amici. Sfortunatamente l’esperienza acquisita non verrà conteggiata tra le statistiche e dunque la crescita del personaggio online, restituendo all’utente la sensazione di star giocando “gratis”, per via della mancanza di tutta quella serie di incentivi e sblocchi che rendono l’accumulo di ore di gioco così soddisfacente.

Dieci sporchi euro Carneficina è disponibile su tutti gli store digitali a circa 10 euro, un prezzo sufficientemente equilibrato rispetto al valore aggiunto della modalità, che porta con sè un nuovo modo di intendere Battlefield: Bad Company 2, ma soprattutto aggiunge al portfolio DICE un’esperienza cooperativa che si spera posa essere un domani estesa anche alla campagna singolo giocatore. Il sistema di classi ideato per lo shooter risulta infatti essere ancora più esaltato da questa tipologia di gioco, che basa il successo della mappa sull’autosufficienza del team e sulla cooperazione.

Advertisement